Cenni Storici

I Cenni storici dell’Hotel Villa Michelangelo Pescara affondano nell’antichità.

L’edificio è stato realizzato con un progetto di ristrutturazione e riqualificazione di un antico fabbricato che affonda le sue origini nella storia. L’intera zona è infatti interessata da testimonianze archeologiche, che hanno dimostrato l’importanza dell’insediamento.

Il fabbricato anticamente veniva utilizzato nel periodo romano come osteria, in quanto era posizionato nella cd. Statio ad Salinas lungo il crocevia che collegava l’Antica Roma con la fascia Adriatica, dove esistevano strutture portuali organizzate e vecchie fornaci che producevano anfore e terracotte i cui resti sono stati ritrovati finanche nell’antica Città di Cartagine.

Dopo il periodo romano si perdono le tracce del fabbricato fin nel medioevo, durante il regno di Carlo V, dove riappare in antichi documenti storici in cui si parla che era una zona di confine dove si pagava per poter attraversare con la chiatta il fiume Saline.

cenni_storici_block_01
cenni_storici_block_02

Nel ‘700 il fabbricato costituiva una prima forma di Hotel Business, infatti veniva utilizzato per alloggio dei viandanti con cambio della posta dei cavalli.

Nel ‘800 la struttura veniva trasformata dalla famiglia Baronale Coppa, antichi possidenti di Città Sant’Angelo, in un mulino per la macinatura del grano vista la vicinanza al fiume Saline.

Nel ‘900 la struttura fu abbandonata subendo un lento declino e danneggiamento tant’è che per alcuni anni è stato utilizzato come deposito per aziende della zona.

Solo nel 2003 dall’interessamento di Cristiano Cabanelis, veniva recuperato il sito ristrutturando ed ampliando il fabbricato riportandolo ai fasti e all’utilizzazione del passato.

Quello che nell’antica Roma era prima un’Osteria e successivamente un Alloggio per viandanti oggi è stato recuperato nell’Hotel Villa Michelangelo e nel Ristorante Jacaranda.

cenni_storici_block_03

Antica Hostaria della Statio ad Salinas